La Scuola


    Nell’Università di Pisa è istituita dal 2002 la Scuola di specializzazione per le professioni legali.

    La Scuola si propone di promuovere e sviluppare negli iscritti l’insieme delle attitudini e competenze costitutive della professionalità dei magistrati ordinari, degli avvocati e dei notai.

    L’Università garantisce il supporto gestionale e le risorse logistiche, finanziarie e di personale necessarie ai funzionamento della struttura didattica.

    Il Consiglio Direttivo, presieduto da un Direttore eletto all’interno del Consiglio stesso, sovrintende all’organizzazione, alla programmazione, al coordinamento dell’attività didattica e al funzionamento in generale della Scuola.

    Il Consiglio Direttivo è composto da sei professori del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pisa, due magistrati, due avvocati, due notai e tre allievi, eletti in rappresentanza degli specializzandi.

    I componenti il Consiglio ed il Direttore restano in carica per quattro anni e possono essere riconfermati per una volta.

    Il corpo docente della Scuola è formato da professori universitari, magistrati, avvocati e notai, selezionati dal Consiglio Direttivo, attraverso una programmazione didattica annuale, sottoposta alla valutazione del Consiglio di Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pisa.

    La Scuola si avvale dell’attività di quattro tutor e della collaborazione della segreteria amministrativa del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pisa.