Appelli riservati


    Agli appelli riservati di novembre e di aprile sono unicamente ammessi, ai sensi del vigente Regolamento didattico d’Ateneo:
    – studenti lavoratori (art. 27);
    – studenti fuori corso, genitori con figli di età inferiore agli 8 anni, in maternità (art. 23);
    – studenti disabili, con invalidità, o con disturbi specifici di apprendimento (art. 31).

    Per essere ammessi, gli studenti lavoratori/genitori/in maternità devono presentare apposita richiesta nei periodi previsti dal Regolamento per ottenere, dopo verifica dei requisiti, la relativa autorizzazione del Direttore.
    La richiesta deve essere presentata nei seguenti periodi di ciascun anno: 1 febbraio – 31 marzo (per la sessione di aprile); 1 settembre – 31 ottobre (per la sessione di novembre), esclusivamente accedendo al sito
    http://studlav.jus.unipi.it
    L’esito e l’eventuale nulla osta saranno disponibili nello stesso portale.

    Le domande presentate in altra forma non saranno accettate.
    Uniche eccezioni: gli studenti con bisogni specifici di cui all’art. 31 del Regolamento didattico (v. sopra) e gli studenti iscritti a Conservatori e Istituti musicali superiori (aventi anch’essi diritto agli appelli riservati), che sono tenuti a presentare la consueta domanda in cartaceo.

    Modulo giustificativo per datore di lavoro

    Gli studenti fuori corso non devono esibire autorizzazioni di sorta, in quanto sono automaticamente ammessi agli appelli riservati (fa fede il libretto, a partire dal VI anno di iscrizione per la LMG e a partire dal IV per il DILPA – dalla sessione di novembre dell’anno in cui inizia il fuori corso).

    Si ricorda, inoltre, che il Dipartimento ha deliberato (CdD del 28/01/2013) di ammettere agli appelli riservati di novembre e aprile (destinati agli studenti genitori, lavoratori e fuori corso) anche gli studenti che abbiano ottenuto un passaggio di corso di studio o un’abbreviazione di corso internamente ai corsi di Laurea del Dipartimento (dal corso di Laurea triennale alla Laurea magistrale e viceversa), immatricolati da almeno 6 anni (VI anno di iscrizione) per i passaggi o abbreviazioni alla Laurea magistrale e da almeno 4 anni (IV anno di iscrizione) per i passaggi o abbreviazioni alla Laurea in Diritto dell’impresa, del lavoro e delle Pubbliche Amministrazioni.

    Durante entrambe le sessioni degli appelli riservati, gli aventi diritto possono sostenere, se attivate, le prove intermedie.