Laurea magistrale in Scienze per la Pace: cooperazione internazionale e trasformazione dei conflitti


    Contatti:  Prof.ssa Eleonora Sirsi e-mail eleonora.sirsi@unipi.it – Dott.ssa Sonia Paone, e-mail sonia.paone@unipi.it

    Unità didattica – responsabile: Dott.ssa Ilaria Frediani

    Dipartimento di Civiltà e forme del sapere – Via Trieste, 38 – Polo didattico Guidotti

    Tel. 050 2216033, e-mail: ilaria.frediani@unipi.it  (ricevimento su appuntamento)

    Sito ufficiale del corso di laurea: http://www.cfs.unipi.it/pace/corso-di-laurea-di-secondo-livello/

    ******

    Il Corso di Laurea magistrale in “Scienze per la Pace: cooperazione internazionale e trasformazione dei conflitti” ha come obiettivo la formazione di laureati e laureate che, operando in diversi settori, quali amministrazioni pubbliche, a livello locale, nazionale ed internazionale, organismi internazionali, organizzazioni della cooperazione internazionale ed enti del cosiddetto Terzo Settore, possano svolgere ruoli di elevata responsabilità, contribuendo alla promozione della pace, della giustizia e della solidarietà sociale.

    Il percorso formativo sarà caratterizzato da una marcata apertura internazionale, da una forte interdisciplinarità e da una specifica interazione fra cultura umanistica e cultura scientifica.

    REQUISITI DI AMMISSIONE

    Al Corso di Laurea magistrale hanno accesso gli studenti provenienti dalle lauree della classe  “Scienze Sociali per la Cooperazione, lo Sviluppo e la Pace” (L-37 ed ex-35), nonché gli studenti in possesso di una laurea triennale, che abbiano conseguito almeno 12 CFU in discipline dell’area giuridica, 12 CFU in discipline dell’area economica, 18 CFU in scienze umane (nelle aree delle discipline filosofiche, storiche, politologiche, sociologiche ed antropologiche), e 6 CFU nelle discipline matematico-scientifiche. Inoltre, è richiesta la conoscenza della lingua inglese a livello B2.

    Una volta verificati i requisiti curriculari, una commissione nominata dal Consiglio di corso di studio verificherà l’adeguatezza della personale preparazione del candidato, attraverso un colloquio, il cui esito potrà essere uno dei seguenti:

    – iscrizione incondizionata alla laurea magistrale;

    – iscrizione alla laurea magistrale condizionata all’accettazione di specifiche prescrizioni, consistenti in un piano di studi personalizzato per armonizzare le proprie competenze con il percorso prescelto;

    – non accettazione motivata della domanda di iscrizione, con indicazione delle modalità suggerite per l’acquisizione dei requisiti mancanti.

    Il calendario dei colloqui sarà comunicato ai singoli studenti che hanno presentato domanda di immatricolazione al corso di laurea magistrale. Il colloquio non è un esame e ha l’obiettivo principale di verificare la motivazione dello studente ad intraprendere questo percorso formativo.