Laurea Magistrale in Giurisprudenza


    Presentazione

    Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in GIURISPRUDENZA (classe LMG/01)

    Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza è un corso di laurea quinquennale a ciclo unico.
    Il percorso formativo mira a far acquisire le competenze necessarie per l’accesso non solo alle professioni legali tradizionali (avvocato, magistrato, notaio), ma anche alle funzioni di elevata responsabilità nei settori socio-economici e dell’informatica giuridica, nelle pubbliche amministrazioni, negli enti privati, nei sindacati, nelle organizzazioni comunitarie e internazionali. A questo fine, il corso fornisce:
    – un’approfondita cultura giuridica di base comprensiva del sistema giuridico nazionale e comunitario, integrata da tecniche e metodologie casistiche;
    – conoscenze storiche adeguate per la piena comprensione e valutazione degli istituti di diritto positivo alla luce della loro evoluzione storica;
    – capacità di elaborare testi giuridici (normativi, negoziali e processuali) chiari ed efficaci, anche attraverso l’utilizzo di strumenti informatici;
    – capacità interpretative, di analisi casistica, di qualificazione giuridica (rapportando fatti a fattispecie), di comprensione, di rappresentazione, di valutazione e di consapevolezza per affrontare problemi interpretativi ed applicativi del diritto;
    – una piena capacità di utilizzare gli strumenti di aggiornamento delle proprie competenze.

    Per consentire la realizzazione di tali obiettivi, la formazione è comprensiva di discipline sia di base sia caratterizzanti, comprendenti materie affini ed integrative in funzione dei principali settori professionali cui la laurea dà accesso. Particolare attenzione è dedicata agli aspetti tecnici e metodologici da utilizzare anche per gli approfondimenti settoriali successivi alla laurea. La preparazione è completata con l’insegnamento del linguaggio giuridico e delle principali forme espressive di almeno una delle principali lingue straniere di ambito comunitario, nonché dell’informatica giuridica.

    Requisiti di ammissione:diploma di scuola secondaria superiore, o altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. E’ previsto un test di ingresso in relazione agli obiettivi formativi del corso di laurea, con particolare riferimento alle aree storica, filosofica, economica e di educazione civica. L’esito del test non pregiudica l’iscrizione al corso di laurea.