Diritto costituzionale I - Corso A


    Anno Accademico

    Docente: Dal Canto Francesco

    Obiettivi e argomenti del corso
    Il corso è inteso a fornire una conoscenza critica del diritto costituzionale.
    In particolare il corso, prendendo le mosse da una introduzione al diritto, con la distinzione tra diritto in senso oggettivo e in senso soggettivo (e con cenni alle situazioni giuridiche soggettive), passerà alla definizione dell’ambito di interesse del diritto pubblico in generale e del diritto costituzionale in particolare, esaminando i fondamenti del costituzionalismo.
    Verrà quindi definito l’ordinamento giuridico e la pluralità degli ordinamenti giuridici; la formazione ed il concetto di “Stato”, con i suoi elementi costitutivi (popolo, territorio e sovranità). Si vedranno i rapporti con gli altri ordinamenti, nel cui ambito speciale risalto verrà conferito a quelli con l’Unione europea.
    Verranno poi studiate le forme di Stato e le forme di governo, in una prospettiva diacronica e sincronica, anche in una logica comparatistica.
    Ciò consentirà di passare ad esaminare la forma di Stato e di governo in Italia, con particolare riferimento alle fasi essenziali della storia costituzionale.
    A questo punto, il corso si soffermerà sullo studio specifico della Costituzione repubblicana, a partire dai principi  fondamentali.
    Successivamente, si prenderà in esame l’ordinamento dello Stato italiano, anche avendo riguardo ai rapporti con le autonomie territoriali e con le istituzioni dell’Unione europea.
    In breve – Lo Stato e gli altri ordinamenti giuridici. Le forme di Stato e di governo. La storia dello Stato italiano e del cammino europeo. I principi fondamentali. Il corpo elettorale. L’organizzazione dell’Unione europea. Il Parlamento. Il Governo. Gli organi ausiliari. La Pubblica Amministrazione. Il Presidente della Repubblica. Le Regioni e gli enti locali.

    Testi consigliati
    R. ROMBOLI (a cura di), Manuale di diritto costituzionale italiano ed europeo, Giappichelli, Torino, 2010-2011:
    – Volume I di F. DAL CANTO, S. PANIZZA (CAPP. I E II)
    – Volume II di E. MALFATTI, A. PERTICI, E. ROSSI

    Si precisa che per la preparazione dell’esame è necessaria la conoscenza attenta e critica della Costituzione italiana, con particolare riferimento alle disposizioni cui ineriscono gli argomenti trattati nel corso.

    Può rendersi altresì necessaria la conoscenza diretta di alcuni atti normativi ai quali rinviano i testi d’esame. Fra le raccolte di testi e documenti di diritto costituzionale impiegabili a tal fine, e che pertanto potranno essere utilizzate per la consultazione, si segnalano, ad esempio:
    – M. AINIS, T. MARTINES (a cura di), Piccolo codice costituzionale, Led, Milano, ultima edizione;
    – M. BASSANI, V. ITALIA ED ALTRI (a cura di), Leggi fondamentali del diritto pubblico e costituzionale, Giuffrè, Milano, ultima edizione.
    I testi normativi possono peraltro essere recuperati anche on line. Si consiglia tuttavia di verificare sempre attentamente che si tratti della versione vigente.

    La caratterizzazione della materia oggetto di studio richiede la conoscenza aggiornata delle vicende politico-istituzionali italiane, anche in una prospettiva europea ed internazionale. A tal fine è vivamente consigliata la lettura di giornali quotidiani e una costante attenzione alle notizie divulgate dai diversi mezzi di comunicazione di massa.

    Si avvisano gli studenti di Diritto costituzionale I, corsi A, B e C, che – allo scopo di consentire un approfondimento su alcune prospettive di riforma – è possibile preparare i seguenti tre saggi, pubblicati su Riviste telematiche ad accesso gratuito:

    1) E. Furno, “Il nuovo governo dell’area vasta: Province e Città metropolitane alla luce della c.d. legge Delrio nelle more della riforma costituzionale degli enti locali”, in www.federalismi.it, Focus-Osservatorio Città metropolitane n. 4, 21 gennaio 2015;
    2) A. Pertici, “La riforma della legge elettorale in corso di approvazione”, in www.osservatorioaic.it, fasc. n. 1/2015;
    3) R. Zaccaria, “Alcune note critiche sulla riforma costituzionale dopo la prima lettura”, in www.osservatoriosullefonti.it, fasc. n. 3/2014.

    In tal caso, dal programma d’esame  l’A.A. 2014-2015, in particolare dal testo di R. Romboli (a cura di), “Manuale di diritto costituzionale italiano ed europeo”, vol. II, verranno eliminate le pagg. da 259 a 280 comprese.