Diritto amministrativo I e II - Corso B


    Anno Accademico

    Docente: Azzena Luisa, Vuoto Salvatore

    l corso ha l’obiettivo di fornire una conoscenza approfondita del diritto amministrativo italiano, coi necessari riferimenti anche al diritto europeo. In tale direzione saranno oggetto di studio, in particolare:
    – l’amministrazione pubblica nell’assetto costituzionale dei pubblici poteri;
    – le fonti del diritto amministrativo;
    – i principi generali dell’attività amministrativa;
    – il diritto amministrativo europeo;
    – l’assetto organizzativo;
    – l’attività amministrativa;
    – il procedimento amministrativo;
    – l’atto ed il provvedimento amministrativo;
    – l’efficacia e l’invalidità;
    – l’attività di diritto privato;
    – la responsabilità della p.a.;
    – cenni sulla tutela amministrativa e giurisdizionale.
    Testi consigliati

    Per la preparazione dell’esame di profitto si consiglia, oltre alla frequenza delle lezioni, lo studio di uno dei seguenti Manuali:

    V. CERULLI IRELLI, Lineamenti del diritto amministrativo, Torino, ult. ed., ad esclusione dei capitoli finali sulla tutela giurisdizionale nei rapporti di diritto pubblico e sui profili di diritto processuale amministrativo;

    M. CLARICH, Manuale di diritto amministrativo, Bologna, ult. ed., ad esclusione della parte quarta sulla giustizia amministrativa;

    G. CLEMENTE DI SAN LUCA, Lezioni di diritto amministrativo per il corso di base, Napoli, ult. ed.

    Modalità di svolgimento dell’esame di profitto

    La prova di esame è unica (NON è contemplata alcuna prova intermedia) e consiste in un colloquio orale, vertente sugli argomenti del programma.