Diritto amministrativo - DILPA -


    Anno Accademico

    Docente: Vuoto Salvatore

    Obiettivi e Programma del corso

    Il corso ha l’obiettivo di introdurre lo Studente alla conoscenza del diritto amministrativo italiano, coi necessari riferimenti anche al diritto europeo. In tale direzione saranno oggetto di studio, in particolare:
    – l’amministrazione pubblica e il diritto amministrativo;
    – l’amministrazione pubblica nell’assetto costituzionale dei pubblici poteri;
    – le pubbliche amministrazioni come organizzazioni;
    – la disciplina generale dell’organizzazione pubblica;
    – la tipologia delle attività di amministrazione ed i principi generali che le informano;
    – il procedimento amministrativo;
    – il provvedimento amministrativo e la sua efficacia;
    – l’invalidità amministrativa;
    – i principi generali in materia di contratti pubblici.
    Testi consigliati

    Per la preparazione dell’esame di profitto si consiglia, oltre alla frequenza delle lezioni, lo studio di:

    V. CERULLI IRELLI, Lineamenti del diritto amministrativo, Torino, 2014, da pag. 1 a pag. 509;

    oppure, in alternativa, di:

    M. CLARICH, Manuale di diritto amministrativo, Bologna, 2015, ad esclusione della Parte Quarta sulla giustizia amministrativa;

    ovvero di:

    G. CORSO, Manuale di diritto amministrativo, Torino, 2015, ad esclusione della Parte Terza sulla giustizia amministrativa.
    Modalità di svolgimento dell’esame di profitto- Propedeuticità

    La prova di esame consiste in un colloquio orale, vertente sugli argomenti del Programma.
    Non sono contemplate prove intermedie di verifica.
    Ai sensi del vigente regolamento del Corso di laurea in DILPA, per sostenere l’esame di Diritto amministrativo è necessario aver già superato gli esami di Istituzioni di diritto privato e di Diritto costituzionale.