Cooperazione giudiziaria


    Anno Accademico

    Docente: Pasquali Leonardo

    Il corso avrà ad oggetto gli strumenti principali della cooperazione internazionale sia a livello universale che regionale, riguardanti l’esercizio della funzione giudiziale in materia civile. La prima parte sarà rivolta al riconoscimento di sentenze e atti stranieri, ed ai collegamenti imposti dall’ordinamento internazionale fra i giudici statali e gli organi di giustizia interstatuali. La seconda verrà invece incentrata sulle attività nelle quali si articola l’assistenza giudiziaria in senso proprio, quali notificazione, assunzione di prove, informazioni sul diritto straniero.

    Testi consigliati

    – G. CARELLA, Riconoscimento di sentenze e di atti stranieri, voce in Enciclopedia del diritto, Aggiornamento, IV, Milano, 2000, pp. 1077 ss
    e
    – S. M. CARBONE, Lo spazio giudiziario europeo in materia civile e commerciale – Da Bruxelles I al regolamento CE n. 805/2004, Giappichelli, 2009 (6° edizione)
    Del primo riferimento bibliografico consigliato sono disponibili copie presso la Sezione di Diritto Internazionale del Dipartimento di Diritto Pubblico
    È richiesta la conoscenza dei trattati e delle norme richiamati nei testi consigliati e che potranno essere rinvenuti all’interno di un qualunque codice aggiornato reperibile in commercio e, comunque, consultando Internet.

    Modalità di verifica dell’apprendimento
    Prova orale. Non sono previste prove intermedie.
    Propedeuticità consigliate:
    Diritto internazionale – Diritto dell’Unione Europea