Consulenti del lavoro: gli studenti potranno anticipare il tirocinio


Indicazioni complementari aggiornate al Decreto Rettorale del 04/5/2020 riguardante le misure precauzionali per limitare la diffusione del contagio da Covid-19 con efficacia nella Fase 2.

Si ricorda che, per la durata dell’emergenza epidemiologica da Covid-193, in deroga a quanto previsto dagli ordinamenti didattici dei corsi di studio, è possibile l’espletamento a distanza delle attività didattiche laboratoriali, di seminari, esercitazioni, progetti ed ogni altra attività pratica obbligatoria all’interno dei corsi di studio che devono essere svolte ai fini del conseguimento del titolo accademico, inclusi i tirocini necessari per l’accesso alle professioni regolamentate.

– È possibile attivare nuovi tirocini in corsi di studio anche non di area sanitaria, purché siano soddisfatte le seguenti condizioni:
– tutte le attività relative al tirocinio, incluse quelle propedeutiche o accessorie all’avvio, quelle necessarie allo svolgimento e quelle per l’identificazione dell’eventuale ente o azienda partner, avvengano in modalità a distanza (con decorrenza dalla data dell’invio per posta elettronica, all’indirizzo e-mail della segreteria didattica@jus.unipi.it del Dipartimento, di una dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art. 47 d.P.R. n. 445/2000, sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto ospitante, che attesti l’ammissione dello studente allo svolgimento a distanza dell’attività oggetto del tirocinio. Analoga dichiarazione dovrà essere inviata alla segreteria didattica del Dipartimento per comunicare la cessazione dell’attività a distanza, con ripristino delle modalità ordinarie di svolgimento del tirocinio);
– il consiglio di corso di studio attesti che le attività a distanza messe in atto, di qualsiasi natura esse siano, permettano il raggiungimento degli obiettivi formativi e le finalità previsti per il tirocinio;
– l’attivazione di nuovi tirocini avvenga dando priorità ai tirocini curriculari obbligatori per il conseguimento del titolo di studio e, fra questi, a quelli destinati agli studenti più vicini al completamento degli studi.

Gli studenti che intendono attivare il praticantato ”a distanza”, oltre alle procedure già precedentemente previste (vedi di seguito), sono invitati a inviare il progetto formativo e la dichiarazione sostitutiva all’attenzione del Presidente di Corso di Laurea, scrivendo a didattica@jus.unipi.it.

Qualora le attività di tirocinio curriculare svolte in locali esterni all’Ateneo non siano in concreto completamente realizzabili a distanza, potranno essere svolte in presenza (in conformità alle aggiornate indicazioni complementari di Ateneo, paragrafo A.3, punto 6 lett. c), purché sia sottoscritto da parte del soggetto ospitante, da parte dell’Ateneo o di una sua struttura e del tirocinante, un progetto formativo (per le nuove attivazioni) o un addendum (per i tirocini sospesi), redatto nel rispetto della normativa statale e regionale in vigore, nel quale siano definiti tempi e modalità di svolgimento delle attività formative, individuando quelle che  possano essere svolte “a distanza”. L’Ufficio della Didattica (didattica@jus.unipi.it) con cui si concorda il tirocinio dovrà acquisire: 1) una dichiarazione dell’ente ospitante sulle misure di sicurezza applicate al tirocinante, redatta secondo il modello reso accessibile nella pagina web dall’Unità didattica e disponibile cliccando qui; 2) una copia del Protocollo di prevenzione Covid-19 (conforme al Protocollo di sicurezza anicontagio UNIPI) o delle Istruzioni operative di sicurezza dell’ente ospitante.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

L’Università di Pisa e quasi tutti i Consigli provinciali della Toscana e quello di La Spezia hanno firmato il 27.05.2019 una convenzione volta a regolare le modalità di svolgimento del tirocinio anticipato per l’accesso alla professione di Consulente del lavoro in concomitanza con l’ultimo anno di studi universitari. Grazie a questo accordo gli studenti del dipartimento di Giurisprudenza – in particolare quelli del corso di Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza e del corso triennale in Diritto dell’impresa, del lavoro e delle pubbliche amministrazioni – potranno anticipare, durante il percorso di studi, sei mesi di praticantato, svolgendo il tirocinio presso uno studio professionale individuato dal relativo Consiglio provinciale.

Convenzione per l’anticipazione di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione di Consulente del lavoro (art.6, co. 4, DPR 7 agosto 2012, n. 1377): Convenzione Consulenti del lavoro_27-05-2019

VADEMECUM: domande e risposte sul tirocinio anticipato.

Coloro che fossero interessati ad esperire il tirocinio anticipato presso un Consulente del lavoro comunichino alla segreteria didattica la provincia nell’ambito della quale intendano svolgerlo, in modo da velocizzare i tempi di attivazione in questa prima fase di entrata in vigore della convenzione. Per il primo scaglione, si prega di effettuare tale comunicazione entro il 25 giugno 2019.

Vedi la notizia completa: https://www.unipi.it/index.php/news/item/15336-consulenti-del-lavoro-gli-studenti-dell-ateneo-potranno-anticipare-il-tirocinio-professionale